ATO CT1 – Soc. Joniambiente

ATO CT1 – Soc. Joniambiente

 

COSTITUZIONE DELLA SOCIETA’ PER AZIONI A PARTECIPAZIONE PUBBLICA PER LA GESTIONE DELL’AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE CT1 . NOMINA COMPONENTI DEL CONSIGLIO di  AMMINISTRAZIONE. 

ATTO STIPULATO IN DATA 30 DICEMBRE 2002 PRESSO LO STUDIO DEL NOTAIO CARLO SAGGIO.

 

I SOCI:

 

Provincia Regionale di Catania, Assessore Provinciale Salvatore Cristaldi, delegato dal Presidente Sebastiano Musumeci;

Comune di Bronte, Leanza Salvatore Sindaco;

Comune di Calatabiano, in persona del Sindaco pro tempore Maccarrone Salvatore;

Comune di Castiglione di Sicilia, in persona del Sindaco pro tempore  Cardile Concetta;

Comune di Fiumefreddo di Sicilia, in persona del Sindaco pro tempore Nucifora Sebastiano;

Comune di Giarre, in persona dell’Assessore Vitale Salvatore, giusta delega del Sindaco pro tempore Toscano Giuseppe; 

Comune di Linguaglossa, in persona del sindaco pro tempore Stagnitta Antonino Felice;

Comune di Maletto, in persona del Sindaco pro tempore Parrinello Nunzio;

Comune di Maniace, in persona del Sindaco pro tempore Conti Emilio;

Comune di Mascali, in persona dell’Assessore Maccarrone Alfio, giusta delega del Sindaco pro tempore Carota Silvestro;

Comune di Milo, in persona del Sindaco pro tempore Sessa Paolo;

Comune di Piedimonte Etneo, in persona del Sindaco pro tempore Cavallaro Giuseppe;

Comune di Randazzo, in persona del Sindaco pro tempore Del Campo Ernesto Alfonso;

Comune di Riposto, in persona del Sindaco pro tempore D’Urso Carmelo;

Comune di Sant’Alfio, in persona del Sindaco pro tempore Patti Leonardo;  

 

                Componenti del Consiglio di Amministrazione, nominati dai Soci, per il primo triennio:

Spampinato Mario, presidente

Tomarchio Salvatore, vice presidente

Spartà Salvatore, consigliere

Di Maria Orazio, consigliere

Pavone Giovanni, consigliere

Rubbino Francesco Paolo, consigliere

Vasta Gianni, consigliere

Componenti il Collegio Sindacale, nominati dai Soci, per il primo triennio:

Bonaccorsi Roberto, presidente

Barbagallo Salvatore, sindaco effettivo

Caprino Campana Gaetano, sindaco effettivo

Scaglione Antonio, sindaco supplente

Caruso Paolo, sindaco supplente

Tutti aventi la qualifica di revisore contabile.   

 

ASSEMBLEA DEI SOCI 23 settembre 2003 

Ordine del Giorno:

  1. Dimissioni del Consigliere Spartà 

Presidente Spampinato Mario

Segretario dott. Alberti Antonino 

Sono presenti :

Il Sindaco di Bronte, 

Il Sindaco di Calatabiano,

Il Sindaco di Giarre, 

Il Sindaco di Maletto

Il Sindaco di Piedimonte Etneo

Il Sindaco di Randazzo

Il Sindaco di Riposto

Il Sindaco di Sant’Alfio

Sono presenti per delega:

Il Sindaco del Comune di Maniace

Il Sindaco del Comune di Milo

L’Amministrazione Provinciale di Catania 

 

ASSEMBLEA DEI SOCI   13 settembre  2004 

Ordine del Giorno:

  1. Dimissioni Presidente del Consiglio di Amministrazione
  2. Nomina Presidente del Consiglio di Amministrazione
  3. Nomina componente Consiglio di Amministrazione riservato alla Provincia Regionale (art. 2458 codice civile)

Sono presenti in proprio:

Il Sindaco del Comune di Giarre

Il Sindaco del Comune di Piedimonte Etneo

 

Sono presenti per delega:

Il Sindaco del Comune di Bronte

Il Sindaco del Comune di Randazzo

Considerato che il capitale rappresentato dai presenti è esiguo ed insufficiente e, poiché manca la necessaria informazione sugli oggetti posti all’ordine del giorno, la seduta viene rinviata al 18 settembre 2004

 

 

ASSEMBLEA DEI SOCI 18settembre 2004

  Ordine del Giorno:

Ripresa lavori della seduta precedente del 13 Settembre 2004, ovvero:

  1. Dimissioni Presidente del Consiglio di Amministrazione
  2. Nomina Presidente del Consiglio di Amministrazione
  3. Nomina componente Consiglio di Amministrazione riservato alla Provincia Regionale (art. 2458 codice civile)

Sono presenti in proprio:
Il Sindaco del Comune di Bronte

Il Sindaco del Comune di Giarre

Il Sindaco del Comune di Maletto

Il Sindaco del Comune di Piedimonte Etneo

Il Sindaco del Comune di Randazzo

Il Sindaco del Comune di Sant’Alfio

 

Sono presenti per delega:

Il Sindaco del Comune di Linguaglossa

Il Sindaco del Comune di Mascali

Il sindaco del Comune di Milo

Il Consiglio preso atto delle dimissioni irrevocabili del Presidente del Consiglio, Mario Spampinato, accoglie la proposta del Sindaco di Giarre, di voler eleggere nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione il Dott. Mario Carmelo Zappia.

La votazione ha il seguente esito:

si esprimono a favore del dott. Mario Carmelo Zappia:

L’Amministrazione Provinciale

I Comuni di: Giarre, Linguaglossa, Maletto, Mascali, Milo, Piedimonte Etneo, Randazzo, Sant’Alfio.

Si astiene il Comune di Bronte

Nessun voto contrario 

Quale componente del Consiglio di Amministrazione, viene designato, con determina del Presidente della Provincia Regionale di Catania On. Raffaele Lombardo, depositata in sede di Assemblea dall’Assessore della Provincia Calanducci, il sig. Francesco  Rubbino.

La superiore nomina del componente del Consiglio di Amministrazione avviene contestualmente alla seduta ratificata dall’Assemblea.

Eletto nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione:

Zappia Mario Carmelo, nato a Catania il 19 luglio 1962.

Nominato componente del Consiglio di Amministrazione:

Rubbino Francesco Paolo, nato a Randazzo il 02 gennaio 1948.

ASSEMBLEA DEI SOCI 07 DICEMBRE 2007

 Ordine del Giorno

Parte straordinaria:

  1. Proposta aumento del capitale sociale ad € 1.000.000,00 (Euro unmilione/00)
  2. Modifica Statuto

Parte ordinaria:

  1. Nomina componenti Consiglio di Amministrazione

 

Sono presenti in proprio o per delega tutti i quindici Soci.

E’ presente l’Organo Amministrativo:

Dott. Mario Carmelo Zappia, Presidente Consiglio di Amministrazione.

Caruso Antonio, Consigliere

Cardillo Mario, Consigliere

Di Bella Giambattista, Consigliere

Grasso Mario, Consigliere

Parrinello Nunzio, Consigliere

Rubbino Francesco, Amministratore Delegato

E’ presente il Collegio Sindacale:

Bonaccorsi Roberto, Presidente

Barbagallo Salvatore, Sindaco effettivo

Caprino Campana Gaetano, Sindaco effettivo

L’Assemblea  modifica l’art. 17 dello statuto sociale, in modo tale che il nuovo Consiglio di Amministrazione sia composto di tre membri;

Considerato che la nomina di uno dei componenti, ai sensi dell’art. 2458 del codice civile,  è riservata alla  Provincia, l’Assessore Orazio Pellegrino nomina componente del Consiglio di Amministrazione il Sig. Nunzio Parrinello.

In rappresentanza dei Comuni inferiori ai 10.000 abitanti, viene proposto e nominato componente del Consiglio di Amministrazione il Sig. Antonio Caruso.

L’Assemblea con i voti dei soci rappresentanti i Comuni di Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Maniace, Milo, Randazzo e della Provincia Regionale, pari al 55,44% delle azioni, con l’astensione dei rappresentanti i Comuni di Bronte, Calatabiano, Maletto, Mascali, Piedimonte Etneo, Riposto, Sant’Alfio, nomina quale componente del Consiglio di Amministrazione il Dott. Mario Zappia. 

A questo punto si eleggono il Presidente e il vice Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Con i voti dei Soci rappresentanti i Comuni di Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Maniace, Milo, Randazzo e della Provincia Regionale, pari al 55,44% delle azioni, con l’astensione dei rappresentanti i Comuni di Bronte, Calatabiano, Maletto, Mascali, Piedimonte Etneo, Riposto, Sant’Alfio, viene nominato quale Presidente del Consiglio di Amministrazione il Dott. Mario Zappia, quale vice Presidente del C.d.A. il Consigliere Parrinello Nunzio, quale componente il sig. Antonio Caruso.

 

ASSEMBLEA DEI SOCI 03 AGOSTO 2009 

 Ordine del Giorno:

  1. Revoca Consiglio di Amministrazione, ex art. 2383 del codice civile; (su proposta dei seguenti Soci: Provincia Regionale di Catania, Comune di Bronte, Comune di Piedimonte Etneo, Comune di Castiglione di Sicilia, Comune di Mascali, Comune di Maletto, Comune di Randazzo);
  2. Nomina nuovo Consiglio di Amministrazione (su proposta dei seguenti soci: Provincia Regionale di Catania, Comune di Bronte, Comune di Piedimonte Etneo, Comune di Castiglione di Sicilia, Comune di Mascali, Comune di Maletto, Comune di Randazzo);
  3. Nomina Collegio Sindacale;
  • nomina dei sindaci effettivi e supplenti;
  • nomina del Presidente del Collegio Sindacale;
  1. Esame dei rilievi presentati da alcuni Soci nell’Assemblea del 03 luglio 2009;
  2. Bilancio al 31/12/2008, relazione degli amministratori sulla gestione, relazione dei sindaci e deliberazioni relative.

Sono presenti:

  • Provincia Regionale di Catania – Bulla Giovanni;
  • Comune di Bronte – Sindaco Senatore Giuseppe Firrarello;
  • Comune di Calatabiano – Sindaco Antonio Petralia;
  • Comune di Castiglione di Sicilia – Sindaco Claudio Scavera;
  • Comune di Fiumefreddo di Sicilia – Sindaco Sebastiano Nucifora;
  • Comune di Giarre – Sindaco Teresa Sodano;
  • Comune di Maletto – Sindaco Giuseppe De Luca;
  • Comune di Maniace – Assessore Luigi Marino Grammazza;
  • Comune di Mascali – Sindaco Filippo Monforte;
  • Comune di Milo – Sindaco Giuseppe Messina;
  • Comune di Piedimonte Etneo – Sindaco Giuseppe Pidoto;
  • Comune di Randazzo – Sindaco Ernesto Del Campo;
  • Comune di Riposto – Sindaco Carmelo Spitaleri;
  • Comune di Sant’Alfio – Sindaco Salvatore Russo;

E’ presente l’organo amministrativo in persona del Presidente dott. Mario Carmelo Zappia e dei consiglieri signori: Caruso Antonio e Rubbino Francesco;

E’ presente il collegio sindacale in persona del Presidente Bonaccorsi Roberto e dei componenti sindaci: Barbagallo Salvatore e Caprino Campana Gaetano;
Il presidente Zappia dà inizio alla seduta esprimendo le proprie perplessità riguardo la richiesta di convocazione dell’Assemblea per la revova del C.d.A., decisione, secondo lo stesso, singolare,  in quanto mossa da soci morosi nei confronti di un’amministrazione che comunque ha continuato a garantire un servizio di gestione rifiuti fra i migliori prestati nell’ambito della Regione siciliana, nonostante gli sforzi affrontati a causa del consistente debito maturato dalla maggioranza dei soci.

Il presidente informa, altresì, l’Assemblea che, su richiesta della stessa Joniambiente S.p.A., con decreto del Direttore dell’A.R.R.A. è stato nominato un Commisaario ad acta nella persona del dott. Francesco Lo Cascio, il quale ha già potuto verificare la sana gestione della Società da parte del C.d.A. e dei vertici aziendali, nonostante la pesante situazione debitoria di alcuni enti locali soci.

Dopo quanto reso noto all’Assemblea, il presidente informa che, non essendoci giusta causa nella richiesta di revoca del C.d.A., non si esimerà dal richiedere un congruo risarcimento del danno da destinare a fini benefici.

Dopo le dichiarazioni del presidente seguono gli interventi di alcuni sindaci, che confermano, secondo quanto ribadirà sempre in seduta il dott. Zappia, il proprio convincimento che la richiesta non trova fondamento in ragioni tecniche, bensì in ragioni politiche.

Completati gli interventi, il Presidente mette ai voti la proposta di revoca del C.d.A., mediante voto palese ed appello nominale.

Ultimate le operazioni di voto, risultano favorevoli alla revoca del C.d.A. i comuni soci di: Bronte, Maletto, Mascali, Randazzo, Piedimonte Etneo, Castiglione di Sicilia e la Provincia Regionale di Catania, per un totale di azioni pari a 49.545;

Contrari alla revoca i comuni soci di: Giarre, Fiumefreddo di Sicilia, Sant’Alfio, Milo, Calatabiano e Maniace, per un totale di azioni pari a 35.739;

Astenuto il comune di Riposto, per un totale di azioni pari a 10.725;

Visto l’esito del voto, accertato e proclamato dal Presidente, l’Assemblea delibera di APPROVARE la revoca del Consiglio di Amministrazione.

Assume, a questo punto, la presidenza dell’Assemblea il dott. Bonaccorsi Roberto, presidente del Collegio Sindacale, il quale invita l’Assemblea a voler trattare gli ulteriori punti all’ordine del giorno.

Fa ingresso anche il rappresentante del comune di Linguaglossa;

Sono presenti di persona o per delega tutti i 15 soci, per un totale di n. 100.003 di azioni, pari al 100% dell’intero capitale sociale.

 

2° punto all’ordine del giorno: “Nomina nuovo Consiglio di Amministrazione”.

 

I sindaci dei comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti indicano il loro candidato all’Assemblea, nella persona del signor Giuseppe Cardillo, nato a Mascali (Ct) il 17/09/1963;

 

La Provincia Regionale di Catania indica il proprio candidato, nella persona del signor Francesco Rubbino, nato a Randazzo il 02/01/1948.

 

Il sindaco di Riposto propone all’Assemblea, come terzo componente del consiglio di Amministrazione, il signor Antonio Caruso, nato a Koln (Germania) il 02/01/1970;

 

Il sindaco di Giarre propone all’Assemblea che venga eletto, come terzo componente del Consiglio di Amministrazione, la signora Calcabotta Rosaria.

 

Il sindaco di Fiumefreddo di Sicilia, ascoltate le superiori proposte, riferisce che, considerato che tra le proposte per il nuovo Consiglio di Amministrazione ci sono due dei componenti in carica al momento della mozione di sfiducia, la stessa è da ritenersi di natura politica, in quanto indirizzata solo al Presidente Zappia, seppur abbia operato sempre nel migliore dei modi, evitando qualsiasi interruzione del servizio anche in circostanze critiche, non imputabili allo stesso.

 

Si passa, quindi, alla votazione, che vede eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione nelle persone dei signori: Rubbino Francesco, Cardillo Giuseppe e Caruso Antonio.

  

Si passa all’elezione del Presidente e del vice Presidente del Consiglio di Amministrazione.

 

Il Sindaco di Maletto propone, quale Presidente, il signor Rubbino Francesco e quale vice Presidente il signor Antonio Caruso.

 

Il Sindaco di Fiumefreddo di Sicilia propone di nominare quale Presidente il signor Rubbino Francesco e quale vice Presidente il dott. Giuseppe Cardillo.

 

Si passa ai voti la prima proposta e a seguire la seconda, con il seguente risultato:

eletti al Consiglio di Amministrazione, fino alla data di approvazione del bilancio 2011:  

 

  • Rubbino Francesco, Presidente
  • Caruso Antonio, vice Presidente
  • Cardillo Giuseppe, componente

che dichiarano di accettare l’incarico.

 

Si passa alla trattazione del 3° punto all’ordine del giorno: “Nomina Collegio Sindacale”

 

I Sindaci dei Comuni con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti indicano all’Assemblea il signor Paparo Salvatore, nato a Calatabiano (Ct) il 13/09/1950;

La Provincia Regionale di Catania indica all’Assemblea il signor Capace Lorenzo, nato a Bronte il 12/05/1954;

Vengono eletti componenti effettivi del Collegio Sindacale il dott. Paparo Salvatore e il rag. Capace Lorenzo;

 

Quale terzo componente, il Sindaco di Giarre propone la dott.ssa Calcabotta Rosaria;

Il Sindaco di Maletto propone il dott. Bonaccorsi Roberto, già componente del Collegio Sindacale.

 

Espletata l’operazione di voto, viene eletto sindaco effettivo il Sig. Bonaccorsi Roberto.

 

Si passa, quindi, al voto, per le cariche specifiche del Collegio Sindacale, che vedono in lizza i signori:

 

Bonaccorsi Roberto;

Paparo Salvatore;

Capace Lorenzo;

Calcabotta Rosaria, Turnaturi Anna e Barbagallo Salvatore, quali Sindaci supplenti;

 

Dalle operazioni di voto viene eletto, fino alla data di approvazione del bilancio 2011, il Collegio Sindacale, di cui a seguire.

 

Bonaccorsi  Roberto, Presidente;

Paparo Salvatore, sindaco effettivo;

Capace Lorenzo, sindaco effettivo;

Turnaturi Anna, sindaco supplente;

Barbagallo Salvatore, sindaco supplente;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

        

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSEMBLEA DEI SOCI

06 MAGGIO 2010

 

 

 

 

Ordine del Giorno

 

Parte ordinaria:

  • Trasferimento sede legale da Giarre – Strada 18 C.da Rovettazzo n. 14 a Corso Lombardia n. 101;

 

Parte straordinaria:

  1. Attuazione legge regionale n. 9 del 12 aprile 2010 art. 19 – Scioglimento e contestuale messa in liquidazione della Società;
  2. Numero dei liquidatori e regole di funzionamento del collegio in caso di pluralità dei liquidatori;
  3. Nomina liquidatori con l’indicazione di quelli a cui spetta la rappresentanza della Società;
  4. Criteri in base ai quali si deve procedere alla liquidazione.

 

 

Sono presenti di persona o per delega n. 10 Soci su 15.

 

E’ presente l’Organo Amministrativo, in persona di:

Rubbino Francesco, Presidente;

Caruso Antonio, Consigliere;

Cardillo Giuseppe, Consigliere.

 

E’ presente il Collegio Sindacale, in persona di:

Bonaccorsi Roberto, Presidente;

 

Aperta la seduta dell’Assemblea e stabilita la necessità di deliberare il cambio della sede sociale della Società, come da ordine del giorno alla parte ordinaria, si passa alla disamina dei punti alla parte straordinaria.

 

Si delibera, pertanto, di

  • Sciogliere la Società denominata Joniambiente S.p.A. e, conseguentemente, di metterla in liquidazione con effetto immediato;
  • Di affidare la procedura di liquidazione ad un Organo Collegiale di tre membri, individuati nelle persone dei signori Rubbino francesco, Caruso Antonio e Cardillo Giuseppe, già componenti dell’Organo Amministrativo;
  • Di stabilire che il funzionamento del Collegio dei Liquidatori avverrà secondo le regole degli Organi Collegiali, con potere decisionale a maggioranza e la rappresentanza di fronte a terzi e in giudizio del sig. Rubbino Francesco;
  • Di conferire ai liquidatori tutti i più ampi ed opportuni poteri all’uopo occorrenti, ritenuti utili per la liquidazione della Società; Gli stessi dovranno adempiere i loro doveri con la professionalità e diligenza richieste dalla natura dell’incarico ottemperando a tutte le incombenze poste a loro carico (artt. 2490 e segg. Del codice civile); dovranno garantire il servizio di gestione integrata dei rifiuti fin quando il servizio non sarà affidato al nuovo soggetto giuridico di cui alla citata legge regionale n. 9/2010.   

   

 

Leave a Reply

No announcement available or all announcement expired.