Marco Minissale

Marco Minissale

 

Marco Giuseppe Minissale nasce a Catania l’8 maggio del 1985 da Salvatore e Vincenza Gullotto (entrambi randazzesi).

Sin da piccolo mostra una spiccata dedizione al lavoro, tanto da concludere tutti i percorsi di studio nel rispetto delle tempistiche previste.

Nel 2010 si laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Catania, discutendo una tesi in Servizi a valore aggiunto in sistemi di identificazione automatica delle navi e conseguendo la votazione di 110 e lode.

Nello stesso anno si abilita alla professione di Ingegnere superando l’esame di stato.

Sin dall’inizio della sua carriera Marco si è occupato di Comunicazioni Radiomobili 
Dal 2011 al 2013 ha lavorato come consulente in Huawei sulla rete di Vodafone Italia, prendendo parte ad un progetto di innovazione tecnologia sulla rete Radiomobile 2g e UMTS.

Nel 2013, grazie al Know-how aquisito in Italia, pur essendo, all’epoca, titolare di un solido contratto di lavoro a tempo indeterminato, decide, ugualmente, di trasferirsi in Svizzera ed inizia a collaborare come consulente con contratto a scadenza trimestrale.

Trattasi di scelta molto coraggiosa, intrapresa con il solo fine di mettersi in gioco ancora una volta ed iniziare una nuova e stimolante sfida.

In svizzera dal 2013 ad oggi lavora in Huawei sulla rete dell’operatore mobile Sunrise

Alle dipendenze di Huawei, ricopre tutte le figure possibili all’interno di un progetto, quali Support tecnico, Integration engineer e nel 2017, da Solution architect, progetta l’intera rete 4.5g svizzera.

Nel 2018, dopo la lunga esperienza in progetti di enorme difficoltà, viene convinto a spostarsi dal dipartimento tecnico al dipartimento manageriale e diventa Project Manager di uno dei progetti più importanti nel mondo.

Infatti, nell’aprile 2019, consegna la prima rete 5g commerciale in Europa e la seconda nel mondo.

Durante il periodo di “lockdown”, conseguente all’emergenza sanitaria “Covid – 19, Marco lavora, ugualmente, ogni giorno al fine di garantire l’accesso alla rete internet a tutte quelle persone costrette a casa in quarantena; in questo contesto l’azienda gli riconosce il titolo di Eroe per il cruciale supporto fornito non solo all’azienda medesima ma alla comunità tutta.

Amante degli sport estremi e dei viaggi avventurosi, nel tempo libero si cimenta in nuove e stimolanti esperienze. Tra le tante, si menzionano i viaggi in moto da neve nelle zone artiche (Isole Svalbard, Lapland e Confini rurali Russi) e le arrampicate sportive in una delle 10 pareti piu difficili nel mondo in Thailandia; sempre in Thailandia, da cultore della Thai – boxe, organizza numerosi training per assimilare gli aspetti più profondi di tale, nobile, arte, proprio nel luogo in cui è nata.

L’intera esperienza ed i traguardi raggiunti fino ad ora sono frutto anche dei valori acquisiti durante una delle esperienze più importanti della sua vita, fatta ad appena 18 anni.
Infatti, Marco, pur non rientrando nel periodo della leva obbligatoria, si abilita al lancio col paracadute Militare acquisendo il brevetto rilasciato dalla brigata Paracadutisti folgore; nel corso di questa, indimenticabile, esperienza entra in contatto con uno dei reduci della battaglia di El-Alamein e durante questo incontro capisce cosa vuol dire, davvero, non arrendersi mai anche quando le circostanze sono avverse.
E’ molto legato alla propria famiglia e, pur vivendo all’estero, fa spesso rientro nell’amata Sicilia per trovare i genitori (entrambi randazzesi) che da sempre gli sono a fianco e lo supportano in tutte le difficili decisioni intraprese.

 

     

 

Complimenti AD MAIORA SEMPER

Leave a Reply

No announcement available or all announcement expired.