Pietro Vanni

Pietro Vanni

Pietro Vanni nacque a Viterbo nel 1845.
Svolse i suoi primi studi a Siena dove, allievo del pittore di scuola senese A. Franchi da Prato, plasmò il senso pittorico. Tornato a Viterbo dovette intraprendere una dura lotta contro il padre che lo voleva interessato all’industria tessile.
Per allontanarsi da tutto ciò, si dedicò alla musica che abbandonò subito per viaggiare prima a Firenze e poi a Roma, arricchendo il suo bagaglio culturale e artistico.
Il suo primo dipinto nel 1872, a 27 anni (Sacra Famiglia), lo dedicò ai genitori con un motto eloquente “Dall’amore, l’arte”.  dov’è accentuato il carattere malinconico della sua arte, che si trasformerà in calma velata.
Sposò nel 1887 Angela Bevilacqua da cui ebbe in figlio, Renato.
Successivamente realizzò molte opere di carattere religioso dalle quali si evince il desiderio di creare opere che potessero rispecchiare il suo credo, le sue aspirazioni verso il vero e il bello.
Era solito dipingere con molta rapidità e precisione, e i colori utilizzati nelle tele dimostrano l’amore per un’arte più che naturale.

Nella pittura di genere si fa notare con una sensuale “Odalisca” premiata all’esposizione di Belle Arti di Rovigo (1877).

 Nel 1886 dipinge  ” Madonna col Bambino ” che fa bella mostra di sè  nella Basilica Minore di Santa Maria. 

“Madonna col Bambino” – Santa Maria Randazzo

La precisione e lo stile di Pietro Vanni è possibile osservarli a Viterbo nella chiesetta del cimitero di San Lazzaro, completamente affrescata dall’artista. Le opere, realizzate fra il 1880 ed il 1885, gli furono commissionate dal Comune di Viterbo per decorare la chiesa cimiteriale di San Lazzaro.
 Gli affreschi, nelle mura parietali, riproducono la Resurrezione di Lazzaro e la Resurrezione della carne. Sulla volta è il Trionfo della Croce e nell’abside è dipinto un Cristo crocifisso avvolto da una cerchia di angeli in volo.

Pietro Vanni morirà di polmonite a Roma, a sessant’anni il 30 gennaio 1905. L’anno successivo il Comune di Viterbo fece realizzare nella chiesa di San Lazzaro al cimitero un’edicola funebre dedicata al Maestro.

 

” Odalisca “

 

Madonna dei Gigli

Chiesa Cimiteriale San Lazzaro – Viterbo

 

No announcement available or all announcement expired.