FABIO BASILE – ARCHITETTO

(Messina, 1941) Architetto, Fabio Basile consegue la laurea presso l’Università di Roma nell’anno accademico 1963-’64.

Proseguendo nell’attività di studio, inizia poco dopo esperienze didattiche nello stesso Ateneo romano, nella disciplina Disegno dal vero. Continua a collaborare nell’insegnamento di materie disegnative – con varie qualifiche di assistente – presso gli Istituti universitari di Catania e Reggio Calabria e, successivamente, presso l’Ateneo di Messina, dove viene nominato assistente ordinario, a seguito di concorso, e poi professore incaricato di Disegno, a partire dal 1973-74. Dal 17.2.1983 professore associato di Disegno, è professore ordinario del settore H11X dal 1986. Dal 1983 al 1992 Direttore dell’Istituto di Disegno, è stato dal 1993 al 1995 Direttore del Dipartimento di Rappresentazione e Progetto dell’Università di Messina.

Dall’1.11.1995 al 31.10.2004 è stato Preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Messina.

Dall’1.11.2004 è Direttore del Dipartimento di Scienze per l’Ingegneria e per l’Architettura.

Dal primo anno di attivazione (XV ciclo) sino al XXI ciclo è Coordinatore del Dottorato di Ricerca in “Ingegneria Edile: Progetto del Recupero”

In prevalenza, l’attività didattica è diretta verso l’insegnamento agli studenti d’ingegneria edile, col proposito di dare ai corsi un’impostazione rispondente al collocamento della disciplina nel contesto delle materie contermini, alla formazione culturale dei giovani allievi e alle esigenze di una loro idonea preparazione. I programmi svolti costituiscono, fra le altre materie del primo biennio d’ingegneria, tutte di natura matematica e teorica, un’opportuna prima presa di contatto dei giovani con gli studi a carattere prevalentemente applicativo. La pubblicazione su “L’insegnamento del Disegno nelle Facoltà d’Ingegneria e di Architettura” ha, appunto, per oggetto la metodologia e i contenuti dell’insegnamento impartito.

Gli interessi professionali di Fabio Basile investono molteplici temi di architettura e di urbanistica. Per elezione del Consiglio Comunale, dal 1974 al 1988 è stato componente della Commissione Edilizia di Messina. Su nomina dell’Assessore Regionale per i Beni Culturali, è stato componente della Commissione per la tutela delle bellezze naturali e panoramiche della provincia di Messina. E’ stato componente del Consiglio Regionale dell’Urbanistica (1994/98), rieletto per il quadriennio 2002/06. Su nomina dell’Assessore Regionale Territorio e Ambiente, è stato componente del Comitato tecnico-scientifico del Parco dei Nebrodi.

Partecipazione a concorsi (in collaborazione)

– Primo premio al Concorso nazionale bandito dal Comune di Catania per il progetto di ristrutturazione urbanistica ed edilizia del quartiere “Cappuccini Nuovi” (1966).

– Terzo premio al Concorso nazionale bandito dall’Amministrazione Provinciale di Enna per il progetto del nuovo “Ospedale Psichiatrico” (1968).

– Primo premio al Concorso nazionale bandito dall’Università di Catania per il progetto della nuova sede della Facoltà di Matematica (1973).

– Primo premio al Concorso nazionale bandito dall’Università di Catania per il progetto della nuova sede della Facoltà di Lettere e Filosofia (1974).

– Primo premio al Concorso nazionale bandito dal Comune di Messina per il progetto di un complesso immobiliare per un “Centro di cultura polifunzionale” a Messina (1976).

– Primo premio al Concorso-appalto nazionale bandito dal Comune di Messina per il progetto della nuova sede del “Museo Nazionale” a Messina (1983).

– Primo premio al Concorso-appalto nazionale bandito dalla Regione Sicilia – U.S.L. n.45 – Barcellona P.G. (ME) per il completamento dell'”Ospedale Cutroni-Zodda” (1991).

L’attività scientifica si esplica:

1. in ricerche, seguite da pubblicazioni a stampa, che riguardano temi e aspetti diversi nel campo dell’architettura;

2. nella partecipazione a Commissioni e Convegni di studio in materia di Ingegneria, di Architettura, di Storia dell’architettura e di Urbanistica;

3. in rilievi e restauri di monumenti.

Svolge attività di ricerca nel campo del rilievo e del recupero dei beni architettonici e della storia dell’architettura meridionale.